Santolivo è il frutto di una grande passione. E di due scelte precise: nell'oliveto rimanere fedeli alla sapienza e alle tradizioni contadine e nel frantoio adottare le più moderne tecniche di produzione e di conservazione dell'olio. Con un obiettivo unico: esaltare la genuinità e la naturalità del prodotto senza alterazioni né compromessi, alla ricerca della qualità più alta possibile. Ci auguriamo che il vostro piacere nel gustare Santolivo sarà pari alla nostra passione nel farlo.

 

 

Santolivo è un olio biologico

Come risultato di anni di profondo rispetto per la natura, la nostra azienda agricola è stata certificata biologica nel 2012. Questa certificazione è soggetta a costanti controlli a garanzia dell'assoluta genuinità di Santolivo, anno dopo anno.

 logobio

Sette motivi per un ottimo olio

Oliveto tipicamente toscano

Situato in collina, su ampie terrazze naturali esposte a sud, l'oliveto è composto in prevalenza dalle più tipiche varietà toscane di olivi: leccini, correggioli e moraioli. L'amalgama di queste varietà dà all'olio il suo tipico gusto toscano, insieme fruttato e piccante.


Cura naturale dell'oliveto

 Curiamo l'oliveto come fanno i contadini da secoli: potature regolari per aerare le piante e eliminare polloni e succhioni, uso di concimi naturali e organici, manutenzione dell'inerbimento sotto chioma, nessun utilizzo di prodotti chimici.


 Raccolta precoce

 Raccogliamo le olive il prima possibile dopo l'invaiatura (il cambio di colore da verde a nero) e ben prima della completa maturazione, quando l'oliva e l'olio hanno raggiunto il massimo delle loro qualità e non hanno ancora iniziato il loro processo di  lento deterioramento.


Raccolta a mano dai rami

 Per avere solo olive fresche e integre, le cogliamo a mano dai rami, evitando di raccogliere le olive troppo mature o danneggiate cadute a terra in precedenza. Nei rami più alti, utilizziamo lunghi agevolatori elettrici per limitare l'uso di scale, sempre pericolose.


Al frantoio ogni giorno

 Ogni giorno portiamo le olive raccolte al frantoioin piccole cassette che le mantengono integreLe olive, ancora freschissime, vengono lavate e il processo di estrazione inizia subito.


Sistema di estrazione all'avanguardia

Il frantoio è a ciclo continuo, senza manipolazioni anti igieniche durante il processo: entrano olive e esce olio. L'estrazione avviene 'a freddo', con temperature inferiori a 27°C. Per separare l'olio dalla sansa si centrifuga l'impasto di olive frante senza aggiunta di acqua: il nostro è uno dei pochissimi frantoi del Senese a utilizzare questa tecnica, si estrae meno olio ma inalterato nelle sue proprietà chimico-organolettiche, non 'slavato' dall'acqua. Infine la pulizia dell'olio avviene meccanicamente, senza filtri che ne altererebbero le caratteristiche.

 

Alti standard di conservazione

 Dopo meno di dieci ore dall'inizio della raccolta e due ore dall'arrivo al frantoio, l'olio è pronto. Lo trasferiamo subito in un grande serbatoio speciale in acciaio inossidabile, dove si trova già l'olio estratto nei giorni precedenti. Il serbatoio è ermeticamente chiuso, con azoto al posto dell'ossigeno e si trova in una stanza a temperatura costante e controllata (16°C). L'olio è così perfettamente al riparo dai suoi principali 'nemici': la luce, l'ossigeno e le variazioni di temperatura.


 

Santolivo è DOP 'Terre di Siena'

Questa Denominazione di Origine Protetta è una delle più selettive d'Italia, viene data ai migliori oli extra vergini senesi solo dopo severi controlli e accurate valutazioni da parte di assaggiatori professionali. Per leggere il disciplinare di produzione, cliccate qui.

 

L'etichetta DOP 'Terre di Siena' certifica che...

1. Tutte le olive raccolte per produrre Santolivo sono 100% senesi, vengono solo dal nostro oliveto

2. Le varietà utilizzate sono locali e tipiche: in grande maggioranza moraiolo, correggiolo e leccino

3. Le olive vengono spremute ancora fresche, entro le 24 ore dall'arrivo al frantoio

4. La spremitura avviene solo con procedimenti meccanici e non chimici, in condizioni tali da conservare le caratteristiche originarie delle olive

5. Santolivo ha tutti i requisiti analitici e organolettici necessari per entrare nel ristretto novero dei grandi oli extra vergini senesi

>

La passione per i particolari

Speciale tappo versatore

Il tappo è stato concepito per versare lentamente e regolarmente, anche quando si capovolge la bottiglia. E' dunque ideale per dosare perfettamente l'olio, anche quando ne servono solo poche gocce.

 Anche con la bottiglia rovesciata, l'olio continua a uscire lentamente e regolarmente, per non sprecarlo

>

Bottiglie numerate a mano

 A garanzia dell'autenticità della nostra produzione artigianale, l'etichetta sul retro riporta l'anno della raccolta, un numero progressivo di imbottigliamento nonché la data entro la quale consumare l'olio (18 mesi esatti dall'imbottigliamento).

 

Imbottigliamento all'ultimo momento

L'imbottigliamento avviene di norma subito prima della spedizione e solo nei quantitativi strettamente necessari, per garantire la spedizione di un olio sempre fresco, appena ritirato dal suo serbatoio speciale. Vengono utilizzate bottiglie di vetro scuro, per lasciare l'olio a riparo dalla luce.

 

Spedizioni protette dagli urti

I piccoli quantitativi vengono spediti in contenitori speciali in polistirolo. Ogni bottiglia è così protetta in caso di urti o cadute.

Olio extra vergine di oliva Santolivo

Scheda di produzione

Raccolta 2012/2013


Produttore
Nome: Azienda Agricola Stiglianese di Dominique Ronvaux
Domicilio: Via Angelo Poliziano, 27 - 00184 Roma
Sede dell'attività: Località Stiglianese - 53042 Chianciano Terme (Si)
N° CCIAA: Siena 134020
N° Partita IVA: 10593711004
Azienda biologica certificata: dal 2012 con il n° 34247
Organismo di controllo: Suolo & Salute n° IT-BIO-004
 

Oliveto
Ubicazione: Località Stiglianese - Chianciano Terme (Si)
Altitudine: Da 350 a 370 metri s.l.m.
Esposizione: SSE
Superficie: 5 ettari
Terreno: In prevalenza franco-sabbioso
Tipologia oliveto: Disposto sul fianco di una collina, parzialmente a terrazze, sesto d'impianto estensivo (prevalentemente 6x6), inerbimento permanente sotto chioma
N° di piante: 996
Età media delle piante: 100% > 25 anni, 40% > 50 anni, 5% > 100 anni
Varietà presenti: Moraiolo (35%), Correggiolo (30%), Leccino (22%), altre varietà (13%)
Fertilizzazione: 200 quintali/ettaro di letame bovino maturo in gennaio 2010
Trattamenti fitosanitari: Nessuno: l'altitudine, la ventilazione e il freddo invernale limitano drasticamente lo sviluppo dei parassiti e in particolare della mosca dell'olivo; inoltre, insieme a una corretta potatura annuale, creano le condizioni adatte per evitare l'insorgere di malattie dovute a funghi o batteri
 

Raccolta 2012/2013
Data inizio: 24 ottobre 2012
Data fine: 9 novembre 2012
Tipo di raccolta: A mano nei rami bassi, con agevolatori elettrici nei rami alti
 

Oleificio
Nome: Società Agricola Olivicoltori delle Colline del Cetona Società Cooperativa
Sede dell'attività: Strada Statale 321 Km 11 - 53040 Cetona (Si)
N° di autorizzazione: Si 018
Frantoio: Impianto Pieralisi a ciclo continuo con sistema di estrazione 'integrale' a due fasi senza aggiunta di acqua esterna, a temperature di lavorazione al di sotto dei 27° e senza filtraggio dell'olio
Frangitura: Quotidiana quando le condizioni climatiche lo permettono, entro 10/24 ore dalla raccolta
 

Produzione 2012/2013
Olio DOP certificato: 535 kg ossia 584 litri, equivalente a 1168 bottiglie da 500ml
Acido oleico: 75,2% (limiti olio extra vergine di oliva: 55-83%)
Acidità libera: 0,18% di acido oleico (limite massimo olio extra vergine di oliva: 0,80%)
Stato ossidativo misurato attraverso il livello di perossidi: 6,0 meq/kg (limite massimo olio extra vergine di oliva: 20,0 meq/kg)
Stato ossidativo misurato attraverso l'esame spettrofotometrico nell'UV: DeltaK=0,00UA; K232=1,81UA; K270=0,13UA (limiti massimi olio extra vergine di oliva, rispettivamente: 0,01, 2,50 e 0,22)
Polifenoli totali in acido caffeico: 600 mg/kg (limite minimo olio extra vergine di oliva: 100 mg/kg)
Valutazione media panel test: 7,25 punti (limite minimo olio extra vergine di oliva: 6,50 punti)
Rimanente olio prodotto: Utilizzato per autoconsumo e per pagare in natura l'oleificio e le squadre di raccoglitori


Stoccaggio
Pre imbottigliamento: In un serbatoio speciale in acciaio inossidabile, sotto azoto, in una cella di stoccaggio a temperatura constante e controllata (16°)
Post imbottigliamento: Nessuno, l'imbottigliamento avviene subito prima della spedizione
Italiano
Français
English
info@santolivo.it
Santolivo & Twitter
Santolivo & Facebook